68

ARTISTI PRESENTI NEL NUMERO 68

Novità editoriali

Carlo Desideri: Napoli mare

Carlo Desideri: Napoli mare

Se ogni narrazione ha soglie, come scriveva Algirdas J. Greimas, anche le città hanno accessi, confini e contorni. Napoli è spesso stata conquistata da sotto, profittando dell’antico acquedotto greco, e dunque ha un cospicuo contorno senza luce, fatto di acque buie e antiche; chi accede alle sue bellezze per secoli l’ha fatto dal mare, poiché da terra il viaggio è lungo e faticoso. E se il cuore vecchio della città pulsa senza sole e senza mare, come dipinge Caravaggio e narra Ortese, i contorni, anche i più distanti, come i magnifici Campi Flegrei, sono invece invasi di luce. […] Carlo Desideri ha compiuto questa radiografia delle coste e dei narratori, inseguendo con gli scatti i luoghi infinitamente narrati da scrittori e viaggiatori.

>> Vai alla scheda del libro
Fausto Meli: Effetto nottetempo

Fausto Meli: Effetto nottetempo

Luoghi notturni come suggestioni che affiorano dal buio di una tela virtuale.
Dimore e spazi inconsueti in cui la luce lunare e artificiale con in vento sembrano fondersi per creare nuove forme e visioni inedite, dove il non visiblie diventa percepibile...
o forse sono solo stati d'animo amplificati dall'oscurità.

>> Vai alla scheda del libro
Enrico Nicolò: Finchè è giorno

Enrico Nicolò: Finchè è giorno

Il libro "Finché è giorno" di Enrico Nicolò presenta due serie fotografiche a carattere esistenziale intimista, ironiche nella loro visionarietà malinconica e al contempo sorridente e nelle loro accattivanti figurazioni sceniche e compositive.
Le immagini a sfondo paesaggistico dei due temi mostrati, entrambi pervasi da una tensione spirituale escatologica, fanno metaforicamente riferimento all’urgente necessità di fare buon uso del tempo, che, secondo un’affermazione dell’autore, «come dono, è messo a disposizione dell’uomo. Per porsi in ascolto e meditare. Per convertirsi e cambiare vita. Per amare ed essere felice».

>> Vai alla scheda del libro
Antonella Monzoni: Donne di Scanno Oggi

Antonella Monzoni: Donne di Scanno Oggi

Alla fine degli anni ’50 Giuseppe Turroni fu duro nel giudicare le fotografie che Giacomelli aveva realizzato a Scanno, che definì “Il santuario della retorica meridionalista”. Adesso, se il grande critico fosse ancora tra noi, userebbe parole di elogio per i ritratti di Antonella Monzoni: Finalmente la donna di Scanno fotografata fuori dalla retorica. Niente gonne nere, ma camici bianchi per lavorare nelle cucine dei ristoranti, in farmacia, nei laboratori delle pasticcerie, forni, empori ecc… È questa la nuova donna scannese, che adesso firma assegni e paga le fatture via internet con la propria carta di credito. Non più quella che portava in equilibrio sul proprio capo i cesti colmi di legna per alimentare il fuoco nel camino in vista di un inverno freddo e senza marito che era pastore in Puglia. Col tempo cambia tutto, e l’artista, come la Monzoni nel nostro caso, testimonia e spesso coglie in anticipo questi mutamenti. Eppure nello sguardo di queste “nuove” donne scannesi si avverte una continuità, un legame con quelle fotografate da Hilde Lotz-Bauer, Cartier-Bresson, Giacomelli…


>> Vai alla scheda del libro
Enrico La Bianca: Sulle ali della farfalla

Enrico La Bianca: Sulle ali della farfalla

È un libro poetico fin dal titolo che racconta, con leggerezza, dei bambini dell’Africa e della bellezza che si manifesta dove è più difficile trovarla. I bambini rappresentano quel frammento di vita umana che consente alla società di poter sperare e sognare, di percepire reale ciò che ancora deve realizzarsi, di cogliere la verità delle cose dentro la genuinità dei loro rapporti, di credere nelle molteplici possibilità che ogni bambino cela fin dalla sua nascita.

>> Vai alla scheda del libro
Luisa Menazzi Moretti: Somewhere

Luisa Menazzi Moretti: Somewhere

Ci sono libri di fotografia che parlano a ciascuno di noi, che ci propongono immagini che ci riportano a un’emozione che sentiamo di aver provato, anche se non ricordiamo dove o quando. Sono fotografie che ci fanno vedere qualcosa che abbiamo già visto, ma che da quella nuova prospettiva, con quel diverso sguardo, ora è come se rivedessimo per la prima volta: la prima volta di qualcosa che conosciamo già bene. "Somewhere" di Luisa Menazzi Moretti è un libro fotografico che invita lo spettatore a una complicità poetica, una complicità tra l’autrice e lui stesso, per insieme dare un nuovo valore a quanto l’autrice ha fissato sulla carta fotografica.

>> Vai alla scheda del libro
Carla Iacono: Fairy Glaze and other stories

Carla Iacono: Fairy Glaze and other stories

Carla Iacono, fotografa concettuale, usa il ritratto per indagare i momenti di passaggio e sondare i territori dell’inconscio. È un percorso autobiografico, nato dal desiderio di puntare il dito contro la noncultura dilagante basata sulla manipolazione e su modelli negativi di cui gli adolescenti sembrano essere le prime vittime. L’adolescente deve imparare a gestire nuovi stimoli e a relazionarsi in modo nuovo; se da un lato sente il bisogno di esplorare la nuova fisicità, dall’altra prova nostalgia per l’infanzia e un senso di inadeguatezza per il proprio corpo in evoluzione. Tutto ciò può causare paure e incomprensioni che innescano meccanismi di autodifesa come aggressività, sfida o isolamento.

>> Vai alla scheda del libro
Antonella Monzoni: Ferita Armena

Antonella Monzoni: Ferita Armena

Malinconia, pioggia, neve, paesaggi battuti dal vento, miserevoli costruzioni sovietiche in disfacimento, cani che si azzuffano; e tanti, tristi fiori per terra, davanti alle aguzze lame del monumento del genocidio a Tsitsernakaberd, la collina delle rondini; ma sullo stesso sfondo vedi anche pugni alzati, come un simbolo dell’eterna lotta degli armeni perché si sappia, perché gli eventi terribili del 1915 non rimangano sepolti nell’oblio. E poi gli sguardi, tanti sguardi: fieri, non sconfitti, ma sui quali pesa un’infinita, antica tristezza.

>> Vai alla scheda del libro

ULTIMO NUMERO

Anno XXIII #68

Anno XXIII #68

Abbonati a GENTE DI FOTOGRAFIA

Rivista trimestrale.

148 pagine, formato 210mm x 300mm.

La pubblicazione si rivolge ad un pubblico di amatori, professionisti ed artisti come fonte di approfondimento, confronto e anticipazione delle tendenze creative.

Sfoglia la rivista campione Sfoglia la rivista campione

SOMMARIO N.68

Foto di copertina © Weronika Gesicka

Editoriale [Franco Carlisi]

PORTFOLIO

Roy Kourtney California [Pippo Pappalardo]
Weronika Gęsicka Traces  [Saverio Ciarcia]
Matt Henry Murder a Go-Go [Dario Carere]
 Kristofer Dan-Bergman [Volti Giusy Randazzo]
Aqua Aura La seduzione dell’ immagine [Alessandro Trabucco]
Stefano Degli Esposti Dell’ immaginazione del mondo [Sergio Labate]
Attilio Scimone La memoria della terra [Alberto Giovanni Biuso]
Magda Kuca La patina della memoria [Saverio Ciarcia]
Harris Mizrahi Inside Out [Oscar Meo]
Julien Hazemann Min gong style [Salvatrice Graci]

CLOSE UP

Franco Carlisi Intervista
Walter Guadagnini

MOSTRE

La forza delle immagini - Collezione Mast

PREMI

Premio Marco Bastianelli 2017

INCONTRI

Giusy Tigano - Direttore GT Art

PUNCTUM

Etiopia 1936 [Accursia Vitello]

FESTIVAL

Cortona On the Move, Cortona
Portrait(s), Vichy
Visa pour l’image, Perpignan

RIFLESSIONI

Alcuni consigli su come uccidere
il fotogiornalismo [Mirko Orlando]